trombaria

La tromba d’aria del 10 agosto nel delta del Po e gli altri eventi atmosferici verificatisi in provincia nelle ultime settimane hanno causato danni a strutture produttive con coperture contenenti amianto.

La raccolta di lastre, pezzi e frammenti di queste coperture può rappresentare un rischio per la salute. Il Servizio Spisal dell’Ulss 5 ha quindi predisposto un protocollo d’emergenza per la messa in sicurezza e la rimozione dei materiali contenenti amianto. Il protocollo è valido anche per i futuri eventi atmosferici.

Questi i riferimenti del Servizio Spisal dell’Ulss 5:

- sede di Rovigo - viale Tre Martiri 89 - tel. 0425.393790, fax 0425.394730

- sede di Adria - piazza degli Etruschi 9 - tel. 0426.949147, fax.940126

Protocollo operativo per la messa in sicurezza dei materiali contenenti amianto frantumati a seguito di evento atmosferico avverso per insediamenti di tipo industriale, artigianale, commerciale, agricolo

1. Il titolare d'azienda, proprietario/gestore del rifiuto, deve rivolgersi all'impresa abilitata per la rimozione di materiali contenenti amianto, iscritta nella categoria 10A dell'Albo Gestori Ambientali.

Si può effettuare la ricerca collegandosi al sito www.albonazionalegestoriambientali.it/ElenchiIscritti.aspx

scegliendo la provincia di Rovigo e quindi la categoria 10A.

2. La ditta incaricata presenterà il Piano di lavoro contenente la richiesta di deroga dai termini (ex art. 256 comma 5 del d.lgs. 81/2008 e Deliberazione della Giunta regionale del Veneto 265 del 15/03/2011), al Servizio Spisal dell'Azienda Ulss 5 Polesana.

3. Il Piano di lavoro verrà esaminato in tempi brevi, e sarà emesso uno specifico provvedimento di deroga, per consentire l'immediato inizio dei lavori.

4. La ditta incaricata comunicherà al Servizio Spisal dell'Azienda Ulss 5 Polesana (via mail o fax) la data di inizio lavori.

5. Nel caso in cui l'oggetto dei lavori sia la semplice raccolta di frammenti a terra, la ditta incaricata presenterà la notifica (ex art. 250 del d.Lgs. 81/08 e DGRV 265 del 15/03/2011), al Servizio Spisal dell'Azienda Ulss 5 Polesana, specificando la data di inizio lavori.

6. La messa in sicurezza dei frammenti sparsi sulle aree dovrà essere eseguita esclusivamente dal personale della ditta incaricata.

7. La condizione di emergenza non esclude in alcun modo l'adozione delle buone prassi, da parte delle ditte autorizzate, nell'esecuzione dei lavori di messa in sicurezza e rimozione dei materiali contenenti amianto.

Si ricorda che è in essere una convenzione con la ditta Polaris che gestisce lo smaltimento dei rifiuti agricoli anche per la gestione dell'amianto. Gli interessati potranno contattare direttamente la ditta Polaris con riferimento al Sig. Ennis Lucchin 0425-937717 o Graziano Zangrossi 3357512081.

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information