Casalini

Nell'assemblea dei delegati di Confagricoltura Rovigo svoltasi al Censer di Rovigo il 21 dicembre, 70 delegati dei soci dell'associazione degli agricoltori, hanno eletto per acclamazione il nuovo presidente fino al 2021.
Stefani Casalini imprenditore agricolo rodigino conduce un'azienda cerealicola e di noci a Villadose, presidente uscente dell'associazione, è stato confermato alla guida degli agricoltori della provincia di Rovigo. 
I delegati presenti hanno inoltre eletto i componenti del consiglio direttivo, il collegio dei probi viri e i revisori dei conti. Interventi in sala importanti da parte di Giuliano Ferrighi, Lauro Ballani e Paolo Astolfi in rappresentanza delle tre aree della provincia, alto, medio e basso Polesine, che hanno confermato, pur consapevoli dei molti problemi che interessano il mondo agricolo l'esistenza, per l'associazione degli agricoltori polesana, una forte unità che dimostra la volontà di lavorare assieme per affrontare con forza le sfide future. 
Un plauso da parte di tutta l'assemblea per gli obbiettivi raggiunti nelle ultime ore quali la votazione positiva da parte della Commissione bilancio della Camera dei deputati nella nuova attivazione di finanziamenti per la subsidenza e l'approvazione da parte del Consiglio regionale della Regione Veneto di un emendamento che mette certezza alla perimetrazione del parco del Delta del Po. 
Nell'intervento del presidente eletto, Stefano Casalini, sono state toccate molte delle problematiche e sfide che interessano il settore agricolo in provincia: aggregazione per l'acquisto di mezzi tecnici meccanizzazione e vendita produzioni, diminuzione dei costi, contratti di filiera con un particolare accenno al nuovo protocollo sottoscritto da Confagricoltura e altre organizzazioni con i pastai di Italmopa e Aidepi, nuove sfide e produzioni, qualitá e sviluppo. Un cenno particolare alla nuova iniziativa di Confagricoltura Rovigo volta a promuovere la commercializzazione dei prodotti degli associati in piazza Annonaria a Rovigo. Una menzione specifica è stata posto infine al ruolo del sindacato pensionati, di riferimento per la loro esperienza, e dei giovani dell'Anga, importanti per lo slancio e sviluppo futuro dell'Associazione.

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information